Dove siamo:

Piazza del Castello 16 - 35141 Padova

Contattaci

Email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono : +39 0123 456 789

Framed multi-purpose joomla template

Il Progetto Morfeo

Clinica, prevenzione e ricerca scientifica per promuovere la salute del cervello

  • Home
  • Il Progetto Morfeo

 

Piante, animali, uomini e donne di tutte le età per vivere sani dovrebbero dormire quando è buio ed essere svegli durante le ore di luce. In ogni essere vivente sia esso una pianta o un animale esiste un orologio biologico tarato sull'alternanza luce-buio.

Purtroppo, però, i ritmi frenetici di oggi e un uso smodato e non consapevole delle nuove tecnologie danneggiano la qualità del sonno di adulti e bambini.

La missione di C'era una volta Morfeo è promuovere un buona cultura del sonno.

La quantità e la qualità del riposo notturno ha delle importanti conseguenze su numerosi aspetti della vita. Influisce sull'umore, sull'appetito (e quindi sul nostro peso corporeo), sulla longevità delle nostre cellule e perfino sull'aspettativa di vita. È, inoltre un fattore di protezione contro lo sviluppo di comportamenti a rischio.

Vi sono più che fondati motivi per credere che la deprivazione di sonno, ad iniziare dai primi anni di vita, possa determinare, in adolescenza, una serie di problemi legati all'abuso/dipendenza sia da sostanze (alcol, sigarette marijuana) che comportamentali ( gioco d'azzardo, dipendenza da internet ecc.)

  • Nel 2009 M. M. Wong et al studiando 386 bambini scoprirono che quelli deprivati di sonno in età compresa tra 3 e 8 anni iniziavano precocemente a bere alcol, fumare sigarette e marijuana.
  • Nel 2015 Troxel et al seguirono 2539 ragazzi tra i 14 e i 19 anni evidenziando che quelli che dormivano meno e avevano problemi con il sonno cominciarono precocemente a usare alcol e marijuana.
  • Gallimberti et al nel 2015, in un campione di 1300 ragazzi tra i 10 e i 13 anni evidenziarono che il 16% di loro erano dipendenti da smartphone, consumatori precoci di alcol, tabacco e marijuana e risultavano dormire meno di 8 ore per notte.
  • Sempre Gallimberti et al nel 2016, in un lavoro in corso di pubblicazione, studiando un campione rappresentativo della popolazione italiana di circa 3000 bambini da 1 a 5 anni, evidenziarono che circa il 12% di loro dormivano meno delle ore necessarie (tra i soli bambini di 5 anni il dato sale al 27%). Tutti i bambini deprivati di sonno mostravano dei comportamenti critici: 1) iperattività, 2) aggressività, 3) giocare con smartphone e tablet spesso o sempre durante la settimana, 4) guardare cartoni animati prima di andare a dormire.

SOSTIENI IL PROGETTO

Perché dormire poco e male può creare tanti problemi?

 
 

Siamo convinti che insegnando ai genitori  come gestire il sonno dei loro bambini potremmo assistere ad una forte riduzione di tanti problemi che oggi affliggono bambini e bambine di tutte le età e ragazzi e ragazze  adolescenti. Il Progetto Morpheus si prefigge in maniera semplice ed efficace di raggiungere questo obiettivo:

  • Studiando le abitudini relative al sonno dei bambini italiani da 1 a 5 anni, replicando una importante ricerca realizzata nel 2016 su 3000 bambini.
  • Realizzando un sistema tecnologico che sappia dare  ai genitori con bambini che dormono meno del necessario un’utile assistenza, con strumenti e risposte continuative.